Ricordando il camposcuola seconda, terza e quarta superiore

Una settimana intensa dal tema “Coraggiosi per scelta” che ricordiamo e condividiamo con la comunità con testimonianza di una ragazza,  un video e  alcune foto.
 

“Questo è stato per me, come per altri compagni, il quinto anno di camposcuola, ma devo dire che veramente ogni volta è un’esperienza nuova e meravigliosa, piena di emozioni e di insegnamenti diversi. L’ultimo giorno, riflettendo tutti insieme, la maggior parte ha fatto una considerazione molto importante: di essersi visti crescere e di aver saputo dare un altro sguardo e atteggiamento a quello che prima si reputava noioso e che si utilizzava come momento per svagarsi e giocare, per esempio il deserto, la messa, la veglia o i momenti di confronto. Il campo-scuola riesce a dare spazio a quelle cose a cui spesso non pensiamo, ma che in verità sono proprio affianco a noi, anche se non ce ne accorgiamo o alle quali non diamo peso. Nonostante quest’anno fossimo solo in undici, devo ammettere che è stato, per me, il campo più bello fatto fino ad ora, perché è stata la prima volta che tutti sono riusciti a conoscere e a legare con tutti, quindi si è creata una vera e propria “Famiglia”, sia nel gioco, sia nei momenti più seri che in quelli dei lavori domestici che, in alcuni casi sono diventati dei veri e propri concerti con la partecipazione pure del seminarista e dei preti, senza dimenticare gli animatori!!! Quindi consiglio a tutti di provare il camposcuola almeno una volta nella vita, perché è davvero una di quelle esperienze belle, divertenti e in cui c’è la possibilità anche di confrontarsi, crescere e conoscere persone nuove. Attenti che però può diventare una vera e propria dipendenza, come ha affermato il nostro amico Tommaso nella verifica!!!”

Eva Piccioli

 
 

 

Stampa articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.