GIUBILEO DEI RAGAZZI (23-24 Aprile 2016)

20160424_120738

Gruppo ragazzi di Mondolfo e Ponte Rio in pellegrinaggio alla Porta Santa di San Pietro.

70mila ragazzi, sì, eravamo 70mila il 24 Aprile in Piazza San Pietro, desiderosi di ascoltare le parole di Papa Francesco.

70mila tutti uguali, ma con sogni diversi; infatti proprio di sogni ed amore quell’uomo vestito di bianco ci ha voluto parlare.

«L’amore, in altre parole, è la carta d’identità del cristiano, è l’unico “documento” valido per essere riconosciuti discepoli di Gesù. L’unico documento valido. Se questo documento scade e non si rinnova continuamente, non siamo più testimoni del Maestro.

[…] Farete cose meravigliose se vi preparate bene già da ora, vivendo pienamente questa vostra età così ricca di doni, e senza aver paura della fatica. Fate come i campioni sportivi, che raggiungono alti traguardi allenandosi con umiltà e duramente ogni giorno. Il vostro programma quotidiano siano le opere di misericordia: allenatevi con entusiasmo in esse per diventare campioni di vita, campioni di amore! […] »

Come un padre che augura il meglio ai figli, così Papa Francesco nella sua omelia.

Tutti quindi ci siamo svegliati l’indomani con uno spirito nuovo, decisi a operare per il nostro futuro, per il futuro della chiesa.

Sofia

Stampa articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.